7wonders nuova edizione

7 Wonders Nuova Edizione

Domanda a bruciapelo: vi ricordate a memoria i nomi dei 7 nani? Si si, lo so che tanto c’è ne sempre uno che non vi ricordate (io di solito scordo Gongolo).

Con i 7 vizi capitali ve la cavate meglio? Maledetta Superbia, me la dimentico ogni volta!
E adesso elencatemi le 7 meraviglie del mondoBeh qui è ancora più difficile, specie dovendo diversificare tra mondo classico e moderno.
Ma ecco che ci viene in aiuto ancora una volta la “Repos Production” annunciando l’uscita della nuova edizione del loro gioco più amato e conosciuto: ovviamente “7 Wonders“!!

7wonders edizione vecchia
(Vecchia edizione 7 wonders-2010)


Era il 2010 quando vedeva la luce la prima edizione di questo gioco di carte e civilizzazione creato dal prolifico Antoine Bauza (portato in Italia dalla ormai fu Asterion Press) ed a dieci anni esatti eccoci servita la seconda edizione (distribuita nel nostro paese da Asmodee) che promette di mantenere quasi in toto le meccaniche originali a fronte di un sostanzioso upgrade grafico.

(7 Wonders – Nuova edizione – 2020)

Scendendo più nello specifico a livello di gioco l’unica differenza sarà il numero di giocatori che passerà da 2-7 a 3-7, escludendo quindi la variante a due giocatori che contemplava una terza civiltà gestita in comunione dai due contendenti. Per chi volesse giocare in coppia sarà quindi necessario munirsi della consigliatissima versione : “7 Wonders Duel“. Il regolamento verrà poi accorciato di qualche pagina e riscritto in modo da renderlo il più accessibile e chiaro possibile.

(L’edizione per eccellenza per due giocatori – nessuna riedizione per il momento)

Per quanto riguarda il comparto grafico qui le novità saranno decisamente più succose.
I bellissimi disegni della prima edizione rimarranno e avranno più risalto grazie al maggiore spazio a disposizione sulle carte e alle plance meraviglia più grandi.
A proposito delle carte, cuore pulsante del gioco, le caratteristiche scritte laterali verranno sostituite da un’iconografia (presa dalla versione Duel) posizionata nella parte alta, proprio sotto la denominazione dell’edificio, e sarà quindi possibile, finalmente, impilarle verticalmente senza paura di nascondere informazioni utili.

(Retro della nuova edizione della Scatola)


Cambierà anche il retro che vedrà uno sfondo nero per tutte le carte mentre il numero romano di riferimento (color bronzo per la prima era, argento per la seconda, oro per la terza) verrà decorato dalla classica corona d’alloro.
Dulcis in fundo la ciliegina: un piccolo simbolo inserito nell’angolo alto sinistro diverso per ogni colore di carte, in modo da venire incontro ai giocatori daltonici.

Con questa nuova edizione la Repos farà felici anche tutti quelli che sognavano una scatola di dimensioni standard perché ossessionati dall’ordine sulla Kallax, il box verrà difatti leggermente ingrandito avvicinandolo alle dimensioni più utilizzate.

Insieme al gioco base verranno messe in commercio a partire dalla stessa data le nuove edizioni di ben tre espansioni, per la precisione si tratterà di “Leaders“, “Cities” ed “Armada.

    

Insomma, se non sei un nostalgico e vuoi sostituire la tua vecchia scatola smussata e scotchata, oppure se non ti sei mai convinto fino in fondo ad aggiungere “7 Wonders” alla tua collezione, o ancora meglio se non lo hai mai provato, adesso non avrai proprio più scuse!!!

E finalmente riusciremo a ricordarci una buona volta quali sono queste sette meraviglie del mondo!! (forse)

Condividi: