Combo Color, il gioco che non ti aspetti.

 Niente, non ce la faccio, è più forte di me. Se in un gioco sono presenti dei pennarelli, la possibilità di colorare cose o semplicemente è presente la parola colore in qualunque lingua esistente al Mondo, mi sale la scimmia.

E ormai lo sanno anche i miei amici. Per questo quando c’è stata la possibilità, grazie a Dal Tenda di provare Combo Color, hanno subito pensato a me. Io non ne avevo mai sentito parlare, ma appena aperta la scatola il mio entusiasmo è salito alle stelle.

Aprendo la scatola di Combo Color infatti ho trovato 4 pennarelli colorati cancellabili, 18 plance a doppia faccia cancellabili suddivise in 6 Universi, 1 cancellino e 1 regolamento. Una lettura veloce, anzi velocissima al regolamento e si è pronti a giocare.

Ambientazione

Un’ambientazione vera e propria non c’è. Ogni giocatore colora un piccolo personaggio a bordo scheda per rappresentare il suo segnapunti, quindi se volete appiccare un contesto al gioco, potreste pensare di essere dei piccoli minions che si affrontano in una gara, o in un torneo se preferite, visto che è nel regolamento è presente una sezione apposta per tenere traccia dei punteggi di un eventuale torneo, attraverso Universi fantastici alla ricerca di… punti vittoria.

Avrei potuto anche dire tesori meravigliosi, ma alla fine sempre di punti vittoria si tratta.

Gameplay

Il gioco di per sé è facilissimo.
Si inizia scegliendo un Universo tra: Olimpiadi della Tavola Rotonda, Ciambelle in festa, Giornata tipo, Safari, Neo Tokio e Versailles.
Poi si sceglie l’avventura che si vuole affrontare a seconda del livello di difficoltà, indicato dal numero di matite in cima alla plancia, e inizia la sfida.
Ad ogni turno i giocatori colorano una casella della mappa partendo da una casella con la freccia oppure una porzione di mappa adiacente ad una già colorata. La partita termina quando tutte le caselle sono state colorate.

Scopo del gioco è quello di fare più punti raccogliendo oggetti, collegando punti di interesse, tramite maggioranze o evitando di prendere punti negativi.

Siamo di fronte ad un gioco molto semplice e accessibile a tutti, ma le cattiverie sono dietro l’angolo

Pro e Contro

Credo di non aver mai visto un regolamento così scarno contenuto in un foglio così grande. Quindi sì, siamo di fronte ad un gioco molto semplice e accessibile a tutti, ma le cattiverie sono dietro l’angolo.
A volte  è necessario evitare di colorare una porzione che potenzialmente ci darebbe dei punti, ma che al tempo stesso può facilitare il gioco dell’avversario. Oppure sarà fondamentale colorare una casella che non serve a nulla pur di farci “aprire” la strada dagli altri.

Insomma una bella interazione sia diretta che indiretta che rende il gioco molto divertente.Le partite inoltre durano davvero pochi minuti e ma si viene colti dalla sindrome delle ciliegie (una tira l’altra). Inoltre il fatto che già sul regolamento sia contenuta una sezione per i tornei, la dice lunga sull’impossibilità di fermarsi al primo schema.

Le schede poi hanno una bella grafica cartoonesca, sono molto colorate, divertenti e tematizzate con il tipo di Universo a cui appartengono. Nell’Universo Ciambelle in festa avrete a che fare con uova, zucchero e ciambelle, in Giornata tipo con calzini e chicchi di caffè mentre in Safari con macchine fotografiche ed elefanti.

Contro? A parte il fatto di aver scelto il rosso e l’arancione che si distinguono un po’ poco, in realtà contro non ne trovo. O meglio, se ci si aspetta di giocare ad un cinghialone tutta tattica e strategia, sicuramente questo non è il titolo adatto.
Ma se si vuole un gioco Family, divertente, colorato, che possa essere un filler da inizio serata, sconsiglierei fine per il suddetto effetto ciliegie, e che sia adatto a tutta la famiglia o a giocatori inesperti o semplicemente se vi piace colorare, beh…cosa state aspettando. E poi avete visto che prezzo???

Combo Color è presente nel FINE SERIE di Daltenda ad un prezzo stracciatissimo.

Al momento di questa pubblicazione è

scontato del 60% a 12€ invece di 30€

Daltenda
Condividi: